Controindicazioni e possibili effetti collaterali del clenbuterolo

Prima di iniziare a prendere il farmaco, è importante sottoporsi a un esame del corpo e ottenere un consulto medico per ridurre il rischio di conseguenze negative e determinare il dosaggio esatto del farmaco. Non è consigliabile utilizzare il clenbuterolo per le persone di età inferiore alla maggiore età, nonché per le donne incinte e che allattano.

L'ipersensibilità del corpo ai componenti del farmaco può causare una serie di effetti collaterali:

  1. Tremori e crampi;
  2. Sudorazione;
  3. Diminuzione del sonno e dell'ansia;
  4. Battito cardiaco accelerato e ipertensione arteriosa;
  5. Diarrea;
  6. Nausea e vomito.

La maggior parte dei problemi si manifesta nella prima settimana del corso a causa di un forte aumento del metabolismo nel corpo e si risolve in pochi giorni. 

Pertanto, non dovresti aver paura di tremori, aumento della frequenza cardiaca e convulsioni, a condizione che il dosaggio del farmaco e la durata della sua somministrazione non vengano violati. Gli effetti indesiderati dei beta-1-bloccanti vengono eliminati, ad esempio, il bisoprololo o il metoprololo ripristinano il battito cardiaco e il ketotifene elimina l'ansia e l'insonnia clenbuterolo prezzo.

La frequenza degli effetti collaterali è aumentata da vari stimolanti come la caffeina e la tiroxina, oltre all'alcol, che in combinazione con il farmaco aumenta il carico sul cuore e rompe i muscoli.